Home » News » Social media marketing: cos’è e a cosa serve

Social media marketing: cos’è e a cosa serve

Pubblicato il: 7 Maggio 2024 Autore: Maddl

Il concetto di social media marketing è fondamentale per avere maggiore visibilità online grazie a piattaforme come Facebook, Instagram, TikTok, Linkedin e Pinterest. Ecco cosa devi sapere per iniziare questo lavoro.


Molte aziende decidono di investire in social media e marketing per ottenere maggiore visibilità. Questo è importante perché in molti casi gli strumenti che rispondono ai nomi di Facebook, Instagram, YouTube e altro ancora permettono di realizzare strategie promozionali.

social media marketing

Strategie adatte a qualsiasi attività. Tanto che, in alcuni casi, si preferisce attivare i canali social e non investire nella realizzazione di un sito web. Giusto? Sbagliato? Tutto dipende.

In alcuni casi può essere una scelta giusta ma questo esempio ci serve soprattutto per introdurre la centralità del social media marketing: investire in questo settore è fondamentale per tutte le aziende che vogliono aumentare visibilità e conversioni. In che modo procedere?

Cos’è il social media marketing

Iniziamo a dare una spiegazione chiara del concetto. Con social media marketing (spesso abbreviato con l’acronimo SMM) intendiamo un insieme di tecniche e strategie che usano i social media per mettere in evidenza un brand, un prodotto o un servizio da promuovere.

Il web marketing sui social network sfrutta servizi come Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, YouTube (solo per citare le soluzioni principali) per raggiungere e coinvolgere il pubblico attraverso contenuti organici e a pagamento. Infatti, uno dei punti essenziali da mettere in evidenza è la possibilità di attivare anche delle dinamiche promozionali per acquisire visibilità.

Definizione di social media marketing.

Ma il social media marketing non è solo pubblicità: le aziende che decidono di investire in questo settore possono condividere contenuti informativi per il pubblico di riferimento, interagire con gli utenti e costruire relazioni che durano nel tempo fino alla fidelizzazione.

Questo è fondamentale per migliorare la visibilità del brand oltre ad aumentare il traffico e promuovere delle dinamiche utili a chi decide di realizzare un e-commerce per vendere online.

Perché fare social media marketing?

Ci sono diverse ragioni che dovrebbero spingere un’azienda a investire in questo settore. Ecco alcuni punti che devono essere presi in considerazione per prendere una decisione equilibrata. E, soprattutto, per sfruttare al massimo i vantaggi del social networking marketing.

Brand awareness

Di sicuro uno dei motivi per fare social media marketing è quello relativo alla brand awareness. Ovvero fare in modo che le persone prendano consapevolezza della tua esistenza.

Essere presenti su Facebook, Twitter e Instagram può diventare un punto di partenza per un buon numero di imprese anche se molto dipende dal target di riferimento. In ogni caso è importante valutare questo passaggio in base alle necessità del brand che, ad esempio, può rivelarsi efficace con i video. Quindi risulta utile avere il contributo di un canale YouTube.

Content marketing

Una delle condizioni più efficaci per sfruttare il tuo lavoro sui social media: condividere contenuti utili per il tuo target di riferimento. Ad esempio, puoi puntare sulla creazione e condivisione di contenuti utili come fa Hubspot nella pagina LinkedIn. Il punto da prendere sempre in considerazione: mai esasperare lo share di attività autoreferenziale sui social.

Perché fare social media marketing?
Il content marketing sui social media.

Va bene condividere link degli articoli che hai creato per il tuo magazine online. Però devi dare anche qualcosa senza chiedere niente in cambio, quindi niente visite a sito web o blog.

Lead generation

Molte attività decidono di fare marketing via social media grazie alla possibilità di acquisire contatti qualificati e profilati. Esistono delle sponsorizzate che lavorano proprio su questo fronte, come avviene su Google Ads: imponi la lead generation come obiettivo, impostare un target, definisci un budget e inizi a lavorare sodo con il web advertising di qualità.

Social commerce

Il social commerce permette alle piattaforme di networking di semplificare la vendita di prodotti o servizi sul web. In pratica, all’attività di e-commerce puoi integrare le funzionalità dei social media che consentono al tuo target di riferimento di scoprire, condividere e acquistare prodotti direttamente sui social. Così ogni piattaforma ha il suo servizio dedicato.

Facebook, Instagram e Pinterest, giusto per fare qualche nome, offrono l’opzione per inaugurare delle vetrine che fungono da negozi online integrati sulle pagine. Con il passare del tempo si è passati a una semplice attività di riproduzione delle schede prodotto con link all’e-commerce a processi che consentono di acquistare sui social senza lasciare la pagina.

Retargeting

Perché fare social media marketing? Una delle ragioni che ti spingono a investire in questo settore è la possibilità di fare un lavoro di advertising mirato. Puoi raggiungere le persone giuste ma, soprattutto, hai l’occasione di fare retargeting. Ovvero, mostrare a persone che hanno mostrato già interesse per un prodotto o un servizio un annuncio ad hoc.

Quindi bisogna installare un pixel di tracciamento per avviare questo percorso fondamentale quando si vuole spingere e promuovere bene un e-commerce sui social media.

Community management

Attraverso il social media marketing puoi gestire quel gruppo di persone che decide di seguirti e che vuole condividere con te e con gli appartenenti della community un’esperienza positiva.

Un’azienda capace di sfruttare i gruppi di interesse che nascono intorno ai social può ottenere grandi vantaggi. Un esempio di social media marketing virtuoso, in questi casi, è quello proposto dalla GoPro. L’azienda in questione usa i canali Instagram, YouTube e Facebook per raccogliere i video degli utenti che utilizzano questa macchina fotografica.

Community management e smm
Un esempio di social media networking.

In questo caso si alimenta la community e si gestiscono i gruppi di discussione. Questo permette a chi crea i video di fidelizzare con il brand che ha condiviso il contenuto.

Quali sono gli obiettivi del SMM?

Il benefit per chi decide di investire nel mondo del social media marketing: creare una presenza online utile per un brand e sfruttare le dinamiche che si celano all’interno del processo di inbound marketing. Nella prima parte del funnel di vendita, l’utente non conosce la tua attività: i social media si posizionano in questa fase e consentono di lavorare sulla brand awareness.

Ovvero la consapevolezza (o conoscenza) del marchio in una fase in cui le dinamiche sono poco chiare. Poi, ci sono altri benefici da mettere in evidenza nella pipeline di vendita:

  • Fidelizzazione del pubblico.
  • Vendita diretta per un e-commerce.
  • Community management.
  • Supporto post vendita.
  • Engagement con il pubblico.

Grazie ai social puoi generare lead qualificati, incassare vendite o conversioni dirette se lavori sul social commerce. Per ottenere questi risultati, molto importanti per chi investe nel social network marketing, è centrale il contributo operativo e strategico su internet.

Non si tratta solo di pianificare ma anche di attivare sul campo le giuste strategie di social media marketing. Che devono essere mirate, dinamiche, in target. Quindi sempre allineate con gli interessi del pubblico di riferimento per massimizzare l’efficacia della campagna.

Hai bisogno di un piano social adeguato?

Programma i tuoi contenuti

Fare social media marketing gratis

Prima di avviare una piccola guida dedicata alla social media promotion, è giusto approfondire uno dei punti più delicati. Ovvero, possiamo lavorare a costo zero su questo fronte?

La domanda non è banale perché c’è un dettaglio che può trarre in inganno l’imprenditore o il professionista che vuole fare promozione online. Ovvero l’accesso free alle varie piattaforme social. Proprio così: creare un account Facebook è gratis e lo stesso vale per Twitter, YouTube, Pinterest, Linkedin, TikTok. Questo però non significa che il lavoro di social media marketing sia a costo zero.

La base di partenza (il profilo, la pagina, il gruppo) è quasi sempre gratuita. Questo è vero. Ma il resto deve essere gestito da un investimento consistente. Sia in termini di gestione ordinaria dei contenuti organici, sia per l’organizzazione della strategia social.

Senza dimenticare il budget da investire per fare pubblicità: ormai è impensabile fare social media marketing senza ADV dato che la reach organica – ovvero la capacità di farsi trovare con contenuti non promossi – è sempre più ridotta per le piattaforme come Facebook. Per questo affidarsi a una Facebook Ads Agency rappresenta un investimento strategico che può apportare numerosi benefici alle aziende, aiutandole a massimizzare il ROI, ottimizzare le campagne, risparmiare tempo e risorse, ottenere risultati misurabili, posizionarsi correttamente sul mercato e raggiungere gli obiettivi di business prefissati.

Evoluzione della reach organica di Facebook
Evoluzione della reach organica di Facebook – Fonte immagine

Un discorso a parte si può fare con i video ma questo aspetto lo affronteremo in seguito: di sicuro se si vuole far uscire l’utente dal social bisogna promuovere. E questo ha un costo.

Come fare una strategia social

Per delineare una strategia di social media marketing efficace ci sono diversi punti. Esiste una metodologia ben definita che i professionisti del settore conoscono e applicano.

In primo luogo bisogna considerare questo: non si può improvvisare, è indispensabile avere il contributo di un social media strategist che ti aiuti a definire calendario editoriale, tone of voice e altri dettagli. Ecco alcuni passaggi strategici del social media marketing online.

Definizione degli obiettivi

Impossibile fare social media marketing senza un’attività chiara: quella che ti consente di individuare gli obiettivi da raggiungere. Lo abbiamo definito prima, potrebbe essere utile lavorare con i social per acquisire nuovi lead o per vendere online se hai un e-commerce.

In alcuni casi, per le attività local, puoi avviare dei processi di social network marketing per trovare nuove prenotazioni. In ogni caso prima di avviare i profili e i canali devi sempre mettere nero su bianco gli obiettivi da raggiungere. Cercando di rimanere con i piedi per terra. La regola da seguire: individuare dei KPI nel social media marketing che siano realistici.

Studio dei competitor

Non è facile lavorare nel social media marketing con gli occhi bendati. Ecco perché bisogna inserire anche questo snodo in questa lista di passaggi essenziali per pubblicare post sulle varie piattaforme. Devi conoscere chi opera nel tuo stesso settore, hai bisogno di definire le tecniche e le strategie di social media marketing messe in campo da chi lavora nella nicchia.

Non per copiare ma per capire come fare di più e migliorare il proprio percorso operativo: l’analisi dei competitor sui social è importante per bypassare passi falsi. In questo modo puoi iniziare a scrivere le linee guida che ti consentono di evitare errori commessi da altri.

Analisi del target

Avere una buona finestra di studio dedicata al target di riferimento ti consente di fare un lavoro di social web marketing eccellente. Perché così sai che tipo di contenuto pubblicare, quale tone of voice utilizzare e quali media sfruttare per raggiungere determinati obiettivi.

Superando eventuali social media fail che derivano da un uso inappropriato dei codici. Se conosci bene il tuo pubblico puoi gestire le parole, le reazioni, i video e le immagini.

Trova le persone che vuoi raggiungere, descrivi i comportamenti e i bisogni. Così puoi passare allo step successivo, vale a dire pianificare i contenuti che vuoi e devi pubblicare sui social.

Studio delle piattaforme

Devi decidere cosa utilizzare nei tuoi aggiornamenti e individuare le alternative per catturare l’attenzione del pubblico. Ad esempio, in questa fase conviene prendere in considerazione l’idea di puntare sui video dato che è uno dei formati che funzionamento sui social media.

Cosa conviene pubblicare sui social
Cosa conviene pubblicare sui social – Fonte immagine

Individuato il target e definito gli obiettivi hai una nuova sfida da affrontare: capire quali sono i canali da sfruttare. Conviene avere una presenza su Facebook in ogni caso, lo stesso non si può dire per Instagram? No perché qui è indispensabile avere una buona presenza visual, devi capire come gestire immagini e video. Lo stesso si può dire per TikTok, Pinterest e YouTube.

X, l’ex Twitter, invece, lavora su un pubblico specifico e con obiettivi particolari: non tutte le aziende hanno bisogno di una piattaforma come questa o Telegram. In sintesi, prima di passare al calendario editoriale devi aver ben presente quali saranno gli scenari da pianificare.

Analisi dei risultati

Prima di chiudere la pratica di social media manager per il tuo progetto devi aggiungere un passaggio fondamentale: l’analisi dei dati. Ci sono diversi tool che ti consentono di raccogliere le informazioni in termini di analytics. Qui puoi comprendere come si muove il pubblico.

Scopri cosa vuole e in che modo si ottengono i risultati. Devi procedere come suggerisce il ciclo di Deming in cui c’è un continuo percorso di revisione del lavoro svolto proprio grazie all’analisi dei dati. Questo vale per qualsiasi attività social, ma anche di web marketing e SEO.

Vuoi fare social media marketing?

Il social media marketing è fondamentale per acquisire dei contatti che puoi trasformare in prospect e infine in clienti. Ma serve a far conoscere il tuo brand, a fidelizzare il pubblico e a fare in modo che le persone siano sempre allineate con le ultime notizie del tuo nome.

Vuoi gestire i social network aziendali al meglio?

Programma i tuoi contenuti

Strategie di marketing
categoria: Strategie di marketing
Maddl

Maddl

Maddl è una Agenzia web, Google Partner, specializzata in Web Marketing, con particolare focus su temi quali eCommerce, SEO, Advertising, Lead Generation e Brand Identity.

👉 Scopri tutte le News.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy